Guida all’ottimizzazione SEO per Amazon

Penserai sicuramente che le attività SEO siano soltanto quelle dedicate ai motori di ricerca più famosi come Google e Bing ad esempio. In realtà, una grande fetta degli acquisti giornalieri avviene su Amazon. Amazon sta diventando il più grande ecommerce al mondo e tutti, logicamente, vogliono cavalcare l’onda del suo grandissimo successo.

Ma, con oltre 119 milioni di prodotti caricati, posizionarsi tra i migliori risultati di ricerca ed ottenere vendite non è proprio una cosa semplice. Per questo, abbiamo pensato di scrivere questa guida per aiutarti a migliorare il posizionamento dei tuoi prodotti all’interno del più grande sito di vendita online.

Comprendere le pagine dei risultati di ricerca Amazon

Conoscere la complessità di come Amazon visualizza i prodotti può esserti molto utile per vendere i tuoi prodotti. I risultati di ricerca Amazon hanno due formati:

1 – la classica visualizzazione ad elenco;

Amazon classificazione adelenco

2 – la visualizzazione a galleria: visualizzata quando vengono cercati prodotti per categorie o dipartimenti specifici.

Amazon visualizzazione a galleria

Altro aspetto fondamentale delle pagine dei risultati di Amazon sono i filtri situati sul lato sinistro della pagina, in una barra laterale da come puoi ben vedere dalla foto precedente.

Un utente che naviga attraverso i filtri otterrà sempre un sottoinsieme della query di ricerca originaria di partenza. Ciò, rende sempre più importante il completamento di tutti i campi al momento della pubblicazione di un’offerta.

Ad esempio, se stai vendendo un iPhone 6 “16GB”, dovrai assolutamente assicurarti che il campo sia compilato quando stai mettendo in vendita un iPhone. Altrimenti, gli acquirenti interessati SOLO alla dimensione della memoria interna e NON al tipo di cellulare potrebbero non veder comparire la tua scheda prodotto quando iniziano a filtrare le ricerche.

Amazon uso dei filtri

Comprendere i parametri query di Amazon

Il prossimo bit di anatomia di Amazon che dovresti prendere in considerazione sono i parametri della stringa di query utilizzati dalla piattaforma. Avere una buona conoscenza di questi parametri ti aiuterà a mettere i tuoi prodotti davanti ai consumatori più prossimi all’acquisto.

Se hai un pò di familiarità con il modo in cui Google costruisce i suoi URL in base ai loro parametri, quanto staremo per scrivere sicuramente sarà più facile da digerire.

I tre principali parametri sono:

  • Parole chiave di campo: questo è il parametro più semplice, sono le parole chiave che un utente digita nel campo di ricerca. Ad esempio, “iPhone 6” o “iPhone cover” sono parole chiave di campo e Amazon le inserirà nell’URL dei risultati;
  • Nodo di navigazione: questo è un parametro query molto importante da conoscere poiché si tratta del numero che identifica le categorie Amazon. Ad esempio, se stai vendendo una videocamera, immetti nel campo “Nodo di navigazione raccomandato” l’ID nodo 502394 che rappresenta appunto la categoria “Macchina fotografica, foto e video”;
  • Campo brand: questo è essenzialmente il campo del marchio e può essere molto utile per misurare i tuoi prodotti con altri dello stesso marchio. 

Per avere maggiori informazioni su come Amazon costruisce i parametri di query per i prodotti, puoi “giocare” un pò con i filtri, cliccandoci sopra vedrai come ogni categoria o selezione può manipolare e modificare l’URL.

Classificati su Amazon come un boss

Per massimizzare i tuoi sforzi di Amazon SEO, ci sono alcuni fattori di posizionamento di base su cui lavorare. Sapere per filo e per segno dove concentrarsi quando metti in vendita i tuoi prodotti porterà sicuramente la merce a un maggior numero di potenziali clienti.

Amazon rende conto a dei parametri per determinare ciò che un utente vede dopo una ricerca, questi possono essere:

  • prezzo del prodotto
  • termini di ricerca (parole chiave)
  • gamma di selezione (colore, modelli, ecc)
  • disponibilità del prodotto
  • storicità delle vendite
  • recensioni dei clienti (stelle e commenti)
  • volume dei clic del prodotto

Esistono due grandi categorie principali dove rientrano i parametri di cui sopra: i fattori di prestazione e i fattori di pertinenza. Andremo a spiegarli qui di seguito. 

Fattori di classificazione basati sulle prestazioni

I seguenti fattori di prestazione sono importantissimi se non fondamentali poiché per Amazon equivalgono a maggiori profitti. Questa logica porta Amazon a classificare in alto i prodotti ottimizzati a quei parametri. In poche parole, se il tuo prodotto vende bene, sarà classificato più in alto.

Andiamo a vedere nel dettaglio questi parametri:

  1. Tasso di conversione: le conversioni sono fattori determinanti per la classificazione dei tuoi prodotti ma, allo stesso tempo, anche uno dei più difficili da stabilire. Innanzitutto, trova i tuoi dati di conversione in SellerCentral andando su Report > Report delle attività aziendali > Vendite e traffico pagina prodotto. A questo punto sarà necessario visualizzare la “percentuale di sessione per unità” per ottenere il tasso di conversione.
    La percentuale di sessione per unità è derivante da unità ordinate / numero di sessioni. Per essere sicuro di ottenere sempre il massimo dalle tue conversioni al fine di migliorare il tuo posizionamento in classifica, dovrai giocare e cercare di alzare la tua percentuale di Buy Box (per ogni scheda prodotto verrà mostrato il venditore che offre il miglior servizio al prezzo più conveniente), soprattutto se i tuoi prodotti sono in forte competizione.
    Ad esempio, se siete tre venditori a vendere un iPhone 6 con possibilità di spedizione Prime, la buy box verrà vinta da chi offrirà il prezzo più conveniente. In questo caso, assicurati di offrire il prezzo più vantaggioso per vincere la buy box e accaparrarti tutte le vendite.
  2. Immagini ottimizzate: le immagini sono importanti fattori di prestazione che possono migliorare le tue classifiche Amazon. Se non stai seguendo le linee guida sulle immagini, potresti perdere molti potenziali clienti.
    Amazon, consiglia ai venditori di caricare immagini di dimensioni pari o superiori a 1000×1000 pixel. Qual’è il motivo? Perchè ciò renderà le tue immagini compatibili con la funzione zoom di Amazon e le immagini ottimizzate venderanno meglio.
    Ricorda, i fattori di prestazione riguardano tutto il modo in cui puoi fornire un profitto maggiore per Amazon. Quindi, se dicono che lo zoom aumenta le vendite, allora è meglio che le tue immagini siano zoomabili. Questa semplice ottimizzazione delle tue inserzioni può aumentare le classifiche e avere un effetto a valanga per aumentare le conversioni, che a sua volta, influenzeranno anche le tue classifiche in modo positivo.
  3. Prezzi dei prodotti: il prezzo è un altro parametro importante. È ormai risaputo che il prezzo è uno dei principali fattori decisionali di acquisto per i consumatori. Se i prezzi dei tuoi prodotti sono migliori o paragonabili ad altri siti, è probabile allora che scelgano di acquistare i tuoi prodotti tramite Amazon.
    Dovresti quindi fare anche un pò di ricerca sui prodotti Amazon nella tua categoria, devi assicurarti che il prezzo del tuo prodotto sia anche migliore o almeno paragonabile a quello di altri venditori che si andranno ad affiancare a te nelle pagine dei risultati.

Fattori di classificazione basati sulla pertinenza

Ora che hai capito come ottimizzare i fattori di prestazione di Amazon è tempo di esaminare i parametri di pertinenza, questi fattori riguardano la pertinenza delle query di ricerca e possono essere più facili da ottimizzare rispetto a quelli di rendimento/prestazione.

Andiamo ad esaminarli qui di seguito:

1 – Titolo prodotto

il titolo scelto per le schede dei tuoi prodotti è uno dei fattori di pertinenza più importanti. Qui dovrai inserire le tue parole chiave più preziose. Gli elementi che assolutamente non possono mancare nel tuo titolo sono:

  • Marchio del prodotto;
  • Descrizione;
  • Linea del prodotto;
  • Colore;
  • Materiale; 
  • Taglia o dimensione;

Un buon titolo influenzerà gli utenti a fare click sulla tua scheda prodotto. Dare un’idea molto chiara di cosa sia il prodotto garantirà sicuramente un CTR più elevato. Tuttavia, questo non vuol dire che devi riempire il tuo titolo solo di parole chiave, perchè questo potrebbe produrre l’effetto opposto. Mantienilo chiaro e conciso.

2 – Brand

includi sempre la marca del prodotto che stai vendendo è molto importante. Pensa a come cercare il tuo prodotto come utente Amazon. Ad esempio, se si desidera acquistare un nuovo smartphone Samsung, digiterai sicuramente “Samsung” come prima parola nel campo di ricerca.

3 – Punti elenco (bullet points) vs descrizione prodotto

esistono vari modi per portare il tuo Amazon SEO ad un livello più alto, alcune strade sono leggermente più impegnative e altre, come l’utilizzo dei bullet points, sono semplicissime. L’uso dei punti elenco anziché delle descrizioni possono dare una spinta maggiore ai tuoi prodotti. Perchè? Alla gente piacciono le informazioni molto concise che sono facili da capire, per questo i punti elenco tendono a convertirsi meglio. Ecco un esempio perfetto di una descrizione del prodotto punto elenco che converte:

Amazon punti elenco

Includere parole chiave, marchio, dimensioni, colore e qualsiasi altro fattore di ottimizzazione nei punti elenco aumenterà il posizionamento dei tuoi prodotti. È una tattica rapida da utilizzare e potresti essere sorpreso dai risultati.

4 – Ripensa i termini di ricerca (parole chiave)

I fattori di pertinenza su Amazon riguardano la realizzazione della query di ricerca di un utente soddisfacendo le aspettative dei termini di ricerca, in altre parole, l’utente si aspetta di trovare esattamente quello che sta cercando.

Supponiamo che tu stia vendendo un iPhone 6 ricondizionato con caricabatterie. Hai cinque campi di termini di ricerca da poter sfruttare al massimo, quindi cosa scriveresti?

I termini di ricerca potrebbero essere stati questi:

  • Termine di ricerca: iPhone 6 16GB
  • Termine di ricerca: Apple iPhone 6 Space Gray
  • Termine di ricerca: iPhone 4G “sbloccato” 6
  • Termine di ricerca: iPhone 6 con caricabatterie originale
  • Termine di ricerca: iPhone 6 smartphone da 16GB

Ora però confrontiamoci con le linee guida di Amazon per i termini di ricerca:

  • hai 50 caratteri per termini di ricerca;
  • non è necessario ripetere le parole; 
  • le virgole non contano;
  • le virgolette sono sconsigliate;
  • non è necessario utilizzare variazioni di parole;
  • tralascia le versioni errate;
  • l’ordine delle parole può fare la differenza;
  • le differenze ortografiche e i sinonimi funzionano bene;

Ora, tenendo presente quanto sopra, ecco come potrebbero presentarsi ufficialmente  i termini di ricerca:                       

  • Termine di ricerca: iPhone 6 da 16 GB sbloccato con caricabatterie originale Apple
  • Termine di ricerca: rigenerato 4G grigio con accessori
  • Termine di ricerca: GSM Apple rigenerato in fabbrica di generazione per smartphone
  • Termine di ricerca: fotocamera 6mp per dispositivi mobili dual core iPhone 6
  • Termine di ricerca: Modello iOS processore ciclonico 1.4 GHz iPhone 6 

 Si evince facilmente come qualsiasi cosa possa ricercare un potenziale acquirente riguardo un iPhone sarà sicuramente in uno dei vostri termini di ricerca. All’inizio potrebbe essere difficile ottenere il massimo dai termini di ricerca dei prodotti. Tuttavia, un modo semplice per ottenere le informazioni necessarie per massimizzare questo fatto di pertinenza è quello di sfogliare alcuni prodotti sulla pagina uno di Amazon simili ai tuoi.

Rendi Amazon SEO parte integrante delle tue schede prodotto

I consigli e le tattiche di cui sopra sono alcuni dei fattori più determinanti e fondamentali che puoi utilizzare per migliorare il tuo posizionamento in classifica. 

Un ulteriore suggerimento: assicurati di capire come Amazon classifica i prodotti nella tua nicchia per ottenere sempre un vantaggio sulla concorrenza. Ottieni il massimo dalle tue conversioni, mantieni i tuoi prodotti in magazzino e ottimizza i fattori di pertinenza per assicurarti di accedere alla pagina uno delle pagine dei risultati.

Con quali di queste tattiche SEO avrai più successo?

Related Posts