9 Consigli su come ottimizzare al meglio le tue Landing Page

Le Landing Page attualmente svolgono un ruolo fondamentale nel panorama del commercio elettronico. L’importanza delle Landing Page risiede nella loro capacità di massimizzare le conversioni migliorando le prestazioni delle campagne di marketing.

Attraverso una messa a punto mirata, le Landing Page possono ridurre ulteriormente i costi di acquisizione dei clienti, essere di aiuto nell’acquisizione di nuovi clienti e ottimizzare al meglio la spesa pubblicitaria.

Ma come è possibile identificare le criticità ed i punti deboli che generano problematiche nel miglioramento dei KPIs? Frequenza di rimbalzo, riepilogo della navigazione utente e tassi di conversione all’obiettivo sono alcuni dei dati da prendere in considerazione.

Frequenza di rimbalzo
Frequenza di rimbalzo

In questo articolo potrai trovare tutte le principali soluzioni alle problematiche di ottimizzazione delle tue Landing Page. 9 consigli utilissimi per rendere una Landing Page davvero performante.

1. Progetta una Landing Page che offra un’esperienza positiva ai tuoi potenziali clienti

Rendi pertinente le form di raccolta dei dati. È il modo migliore per raccogliere informazioni accurate in un mondo dove più di un miliardo di persone usano Internet ogni secondo. Costruirà traffico dal web e dai social media in un modo contestualmente significativo per la crescita dell’azienda.

Di seguito alcuni dati che potrebbero evidenziare alcune problematiche legate al tuo sito web Ad esempio, se improvvisamente noti una diminuzione dei volumi di traffico, potrebbe essere dovuto a uno o più dei seguenti motivi:

  • Mancanza di messaggi specifici
  • Parole chiave non pertinenti
  • Titoli poco ingaggianti
  • Descrizioni delle pagine che non riguardano la tua attività e i tuoi prodotti

Dovrai risolvere al più presto le aree problematiche del tuo sito web intervenendo su ognuna di esse. Misura costantemente le performance del tuo sito per capire se le messe a punto stanno portando i risultati previsti.

2. Mantieni la tua Landing Page semplice

Il compito principale della Landing Page è quello di portare più traffico al tuo sito web principalmente attraverso 3 canali: PPC, Organico e Social. Mentre il PPC e i social ti aiutano ad ottenere visite tramite processi pianificati e campagne su annunci a pagamento (sul breve periodo), il traffico Organico porta all’interno del tuo sito visitatori in target sulla base delle keywords organiche legate al settore della tua azienda (sul lungo periodo).   Tutti e tre i canali contribuiscono comunque ad aumentare la possibilità di raggiungere gli obiettivi prefissati.

3. Call To Action brevi e semplici

Le Landing Page sono pagine chiave per la tua strategia di marketing globale. Svolgono un ruolo fondamentale nella creazione di un flusso di traffico sano ed in target per il tuo sito web, aumentando rapidamente i tassi di conversione. Cerca di guidare l’utente alla conversione e genera vendite.

Quindi, come migliorare le performance della tua Landing Page? Utilizza Call To Action semplici (CTA) che attiveranno conversioni più veloci.

Tutti gli obiettivi delle CTA devono essere pianificati e ben pensati prima di iniziare la costruzione della Landing Page. In realtà la Landing Page dovrà essere costruita proprio sulla base degli obiettivi delle CTA. Assicurati quindi che la tua pagina includa tutti i messaggi pertinenti e mantenga un filo conduttore con i gli altri contenuti del sito.

Gli utenti desiderano avere informazioni chiare e precise, non errate o fuorvianti. Se non seguirai questi consigli ci sarà il rischio che tu perda potenziali clienti.

4. Fornire agli utenti un modo per contattarti

Ricorda che la tua Landing Page deve avere un approccio alla canalizzazione. Assicurati che contenga tutti i dettagli significativi della tua azienda, del tuo settore, e dei tuoi prodotti. La maggior parte degli utenti finisce per lasciare la pagina web perché non vengono mostrate informazioni pertinenti.

Convince and convert
Convince and convert

Dai sempre al cliente quello che si aspetta di trovare e soprattutto crea valore aggiunto nei tuoi servizi/prodotti.

A volte capita che le Landing Page propongono offerte fuori target. Ad esempio se un cliente si aspettava un ebook completo acquistando sul tuo sito ed invece ha ricevuto una semplice guida di 10 pagine, potrebbe crearsi un serio problema nella fiducia dei vostri clienti.

Pertanto, assicurati che le tue campagne siano calibrate sulla base delle esigenze degli utenti e che il tuo prodotto dia un valore aggiunto.

5. Effettua A / B test sulla tua Landing Page

Diversi sono i fattori che portano ad una risposta positiva dell’utenza e, quindi, ad un conversion rate più elevato. Allo scopo di far performare al meglio una landing page ed aumentare il suo tasso di conversione è nato l’A/B testing, un modo per mettere alla prova la Landing Page per verificarne le performance.

AB test
AB test

L’A/B test è una particolare metodologia di split testing che consente di mandare online a due settori di pubblico separati una stessa landing realizzata in due versioni diverse. L’obiettivo è vedere quale delle due incentiva di più una risposta attiva da parte degli utenti portando, così, un tasso di conversione più alto.

Di seguito la soluzione step by step per effettuare A/B test che portino dei risultati.

Selezionare il dettaglio da variare

Il primo passo per è quello di scegliere cosa cambiare rispetto alla landing page già presente sul tuo sito. La soluzione sta nel scegliere un solo dettaglio: titolo, contenuto, immagine, CTA o form. Puoi cambiare il testo contenuto, la forma, il colore, la dimensione… sono pressoché infinite le caratteristiche che puoi andare a ritoccare, l’importante è fare un passo alla volta.

Effettuare la variazione

Crea una copia della tua landing page e assegnale un nome diverso dalla prima versione così da renderla più facilmente individuabile. Una volta fatta la copia si può passare alla creazione della variazione della tua landing, quindi modifica come ritieni sia più corretto l’elemento che hai scelto di testare. Successivamente, potrai mandare in rete la nuova versione e iniziare la fase di monitoraggio.

Misurare

Il processo di A/B testing non si porta a termine in poco tempo, anzi, per ottenere i primi risultati bisognerà attendere diverse settimane. Quanto? Dipende dal traffico totale delle tue pagine: più persone le visiteranno e prima avrai abbastanza dati da analizzare per capire quale delle due versioni sia la più efficace.

Una volta raccolti tutti i dati, confronta le performance: quale delle due landing ha portato più conversioni? Quella è la scelta vincente! Togli la pagina scartata dal tuo sito e lascia solo l’alternativa migliore. In un secondo momento, potrai procedere con un nuovo split test.

Ricorda: non è detto che la variazione abbia performance migliori rispetto all’originale, può capitare che invece abbia un conversion rate inferiore rispetto alla landing precedente. In questo caso, mantieni la prima versione.

After testing

Quali sono i motivi o i cambiamenti che hanno portato una pagina a performare meglio dell’altra? Quali sono gli elementi vincenti della tua strategia? Riflettere su queste domande ti permetterà di migliorare il tuo know-how e applicare le conoscenze acquisite alla realizzazione di future landing page.

6. Aggiungi recensioni e testimonianze

Compreresti un prodotto che non ha nessuna recensione? Vorresti soggiornare in un hotel di cui non sai niente? Andresti a mangiare in un ristorante di cui non parlano altri clienti? Sicuramente no.

Internet ha permesso che le opinioni dei clienti diventassero un elemento essenziale e basilare per convincere i clienti a scegliere un prodotto o servizio. Inserire le recensioni nelle landing pages è una tendenza che funziona bene e di cui anche tu devi approfittare.

7. Analizza le Heatmap

Le heatmap sono delle immagini che evidenziano delle mappe termiche che possono servire ad analizzare i comportamenti degli utenti nelle nostre pagine web, e quindi anche nelle landing page.

Tramite heatmap si possono tracciare vari tipi di comportamento: i passaggi del mouse, i clic, i tap dai dispositivi mobile, gli scroll di pagina. Tuttavia, per quanto queste mappe di calore siano belle da vedere, se non si sanno “leggere”, possono dare ben poche informazioni.

Tramite opportuni strumenti come Hotjar è possibile ottenere le Heatmap di navigazione degli utenti ed ottenere interessanti spunti di ottimizzazione delle pagine web analizzate.

8. Crea form di acquisizione lead sulla base del tuo prodotto / servizio

Come è possibile ottimizzare le form in modo che ci siano conversioni?

Molto dipende da dove si posiziona il modulo sulla pagina in quanto ciò determina se è possibile avere la massima visibilità per i potenziali clienti. I risultati migliori possono essere previsti se il modulo è posizionato nell’above the fold, cioè nella parte che viene visualizzata al caricamento della pagina.

E’ molto importante in fase di design dell’interfaccia porre l’attenzione del visitatore sulla CTA creando così i presupposti per una maggiore ottimizzazione della conversione.

9. Testa in maniera continua la tua Landing Page

Utilizza un attività di A/B Testing continua per verificare in tempo reale l’efficacia della landing page e intervenire con un approccio data-driven. Verifica step by step tutte le componenti essenziali che potrebbero portare l’utente alla conversione ed ottimizzale al meglio.

In conclusione

Una Landing Page è una pagina che canalizza il traffico verso il tuo sito web. Il suo scopo principale è quello di massimizzare il tasso di conversione degli obiettivi. La sua creazione richiederà tempo e dovrai eseguire A/B test per verificare quali pagine funzionano meglio per i tuoi potenziali clienti.

Utilizza CTA brevi e semplici e posizionale in maniera evidente all’interno della pagina, fornirai ai tuoi clienti una via efficace per mettersi in contatto con te.

Prova a utilizzare titoli accattivanti e studia il comportamento dei competitor di riferimento del settore.

Non dimenticarti però che questi sono solo degli ottimi consigli su come ottimizzare una Landing Page. I’implementazione non ti garantirà al 100% di ottenere risultati ma ti sarà di sicuro di grande aiuto. Se vuoi maggiori informazioni su come ottimizzare la tua Landing Page ed avere conversioni garantite puoi contattarci qui.

Se ritieni la nostra la guida interessante ed hai trovato degli spunti al suo interno la puoi condividere con gli appositi bottoni di condivisione sui social network.

Se vuoi avere informazioni più dettagliate riguardanti la Lead Generation ed i servizi ad esso associati ed essere seguito da un nostro consulente puoi contattarci gratuitamente.

Related Posts