Email copywriting: 4 step per migliorare le conversioni

Da anni ormai l’email marketing viene considerato morto senza considerare risultati come quelli evidenziati da Hubspot che dimostrano come i clienti tendono a spendere il 138% in più rispetto a quelli che non si iscrivono alle offerte e-mail.

Inoltre, raggiungere gli abbonati tramite email non costa nulla e possono essere inviati messaggi in base ai segmenti. Il traffico, infatti, non è soggetto alle dinamiche di Facebook o di Google.

Un elemento di fondamentale importanza per le email, però, è il copy. È proprio questa la chiave per scrivere un’email di successo.

Segui quindi questi 5 step per le tue email.

Step 1: Obiettivi

Di sicuro ogni email non ha lo stesso obiettivo. Una newsletter per educare o informare gli iscritti non avrà lo stesso scopo di un’email promozionale/di vendita per aumentare le entrate.
Per ogni invio quindi dovrai valutare: quale azione deve intraprendere il mio lettore?

  • Vuoi che legga un articolo? Fai loro sapere perché l’articolo li aiuterà.
  • Vuoi che provi la tua app? Mostra ai lettori quanto è facile accedere e cosa possono fare all’interno della piattaforma.
  • Vuoi che acquisti il tuo prodotto? Mostra agli utenti perché il prodotto è perfetto per loro.

Ma non tutti gli utenti possono ricevere indistintamente il messaggio: i clienti che non hanno mai acquistato, ad esempio, potrebbero aver bisogno di contenuti diversi rispetto ai clienti abituali.

In ogni caso non tutti i clienti sono pronti ad acquistare. Come fare per convincerli?

L’idea di partenza è che noi Non stiamo vendendo un prodotto, stiamo vendendo ai clienti la migliore versione di loro stessi.

Tutto si basa su ciò che i clienti vogliono e cosa noi promettiamo loro.

Step 2: Cosa conta per il mio pubblico? 

Ciò che conta davvero è ciò che l’ha portato al tuo prodotto. Quali emozioni provav ano quando cercavano una soluzione?

Scrivere e-mail è molto più semplice quando capisci i desideri, i bisogni e le frustrazioni dei tuoi potenziali clienti, intuizioni che non scoprirai nelle heatmaps o nei buyer personas di base.

Per andare oltre e scoprire cosa interessa davvero ai tuoi clienti chiedi loro di cosa si preoccupano veramente attraverso in interviste, sondaggi, form.
Quello che otterrai sarà prezioso per generare un ottimo e-mail copywriting.

Step 3: Scrivere un copy convincente 

Nell’e-mail, questo tipo di copy convincente ha tre posizioni: oggetto, contenuto e CTA.

Oggetto

Circa il 35% degli abbonati apre un’e-mail in base alla riga dell’oggetto. Quindi si devono seguire le best practice relative all’oggetto dell’e-mail come:

  • Test e analisi delle linee tematiche;
  • Essere descrittivi piuttosto che intelligenti;
  • Mantenere il tuo messaggio sintetico
  • Fare continui A/B test

Contenuto

Hai circa 4 secondi per convincere le persone a continuare a leggere la tua email. Attira la loro attenzione descrivendo in dettaglio un problema che li interessa e come lo risolverai.

Un testo efficace infatti descrive appieno il target sfidandolo al raggiungimento di qualcosa.

CTA

La Call To Action (CTA) è dove scopri se la riga dell’oggetto e l’intero copy dell’email sono stati convincenti. Usa il copyr della tua CTA per ricordare ai lettori  che capisci cosa è importante per loro e che facendo clic sul pulsante saranno in grado di avvicinarsi ad una soluzione.

Step 4: effettua dei test

Anche dopo aver fatto un sacco di ricerche e riscritto da capo il copy del tuo messaggio, potresti ancora non ottenere i risultati che stai cercando.
Il suggerimento, infatti, è quello di continuare sempre a testare.

Ma su quali elementi bisogna indirizzare i test?

  • diverse linee tematiche;
  • email testuali vs ricche di immagini/gif
  • diverse CTA;
  • il numero di CTA;
  • invio in giorni e orari diversi

I test possono essere particolarmente utili se:

  • Hai usato la stessa sequenza di onboarding per un po’ e le metriche iniziano a scendere
  • Stai lanciando un nuovo prodotto;

Detto questo, è comunque necessario avere un numero sufficiente di iscritti per eseguire test e-mail statisticamente validi.

Conclusione

Se capisci ciò che è importante per i tuoi potenziali clienti, puoi creare una campagna di email marketing strategica ed efficace. Creare e-mail copywriting di successo significa coinvolgere i lettori con la capacità di descrivere un problema nei loro termini, offrendo un modo per risolverlo.

Ecco riassunti 4 step:

  1. Definisci i tuoi obiettivi in ​​modo da poter misurare i progressi.
  2. Scopri di più sui tuoi clienti.
  3. Utilizza il linguaggio del consumatore.
  4. Metti alla prova le tue campagne e-mail per migliorare continuamente i tuoi risultati.

Related Posts