Ecommerce e ricerca vocale: 8 fattori che i Marchi devono considerare

Come funziona la ricerca vocale

Gli assistenti virtuali intelligenti possono essere utilizzati per una serie di scopi: eseguire rapide ricerche su Google, eseguire funzioni di automazione domestica o persino effettuare un ordine online. Sia che tu voglia eseguire una semplice ricerca su Google o acquistare merce da un negozio online e averla spedita, gli assistenti intelligenti ad attivazione vocale hanno dimostrato più volte che sono bravi come gli umani se non migliori.

In sostanza, per effettuare un acquisto online utilizzando la tecnologia vocale, gli acquirenti devono avere i loro dispositivi mobili o altoparlanti intelligenti e un assistente virtuale. Amazon Echo e Google Home sono tra i marchi più popolari di altoparlanti intelligenti che utilizzano assistenti virtuali a comando vocale. Amazon Echo è alimentato da Alexa mentre Google Home è alimentato da Google Assistant.

Pertanto, quando un cliente intende fare acquisti da Amazon, ad esempio, può utilizzare un dispositivo abilitato Alexa per acquistare qualsiasi prodotto tramite la voce. “Alexa” è una parola di sveglia che attiva il dispositivo.

Ad esempio, un acquirente avvia tecnicamente un acquisto dicendo “Alexa, Order” seguito dal nome del prodotto. Alexa verificherà la cronologia degli acquisti dell’acquirente e consiglierà i prodotti in base alla cronologia degli acquisti degli acquirenti. Se non esiste alcuna corrispondenza del prodotto con i dati della cronologia degli acquisti del cliente, Alexa suggerirà i prodotti “Amazon Choice“.

L’intelligente assistente virtuale, Alexa, menziona quindi il prezzo del prodotto e ti chiederà se desideri acquistare il prodotto. Se la risposta è sì, Alexa procede a effettuare l’ordine. Tuttavia, se non sei interessato all’acquisto del prodotto, Alexa potrebbe suggerire altre opzioni.

Perchè la ricerca vocale è così importante?

Sulla base della ricerca condotta da Search Engine Land, la ricerca vocale sta crescendo più velocemente di ogni altra cosa. Forse perchè è un modo molto semplice per le persone di trovare le informazioni di cui hanno bisogno.

Statistiche ricerca vocale ultimi anni

Circa il 20% di tutte le ricerche su dispositivi mobili sono ricerche vocali e le loro query sono in netto aumento. Dopo tutto, non dovremmo sorprenderci, la ricerca vocale fondamentalmente è più conveniente e in realtà è anche abbastanza efficace nel tradurre il linguaggio umano in testo. Quindi, è necessario ottimizzare il sito Web di E-commerce per la ricerca vocale per soddisfare i clienti che ne fanno uso.

Tuttavia, ottimizzare il tuo sito E-commerce per la ricerca vocale non è facile, ma mentre per il successo non c’è magia, ci sono alcuni fattori che puoi considerare per aumentare le tue possibilità di successo.

Proprio in questo post andremo a trattare questi fattori, una volta terminata la lettura, avrai un modello di ciò che devi considerare se devi ottimizzare il tuo sito Web di E-commerce per la ricerca vocale.

Cominciamo!

Perchè dovresti preoccuparti della ricerca vocale?

Se non sei ancora convinto sul perchè dovresti ottimizzare il tuo sito per la ricerca vocale, di seguito ti andremo ad evidenziare alcuni interessanti approfondimenti che evidenziano l’importanza della ricerca vocale per la tua attività:

La ricerca vocale è più rapida ed efficiente

Uno studio sul conteggio delle parole ha scoperto che la persona media può digitare in un minuto all’incirca 35 parole. Al contrario, la persona media parla circa 100-130 parole al minuto. Detto ciò, questo suggerisce che le persone possono trovare informazioni molto più velocemente usando le query di ricerca vocale invece che digitarle.

La ricerca vocale è a mani libere

Come già accennato, la ricerca vocale non richiede necessariamente di digitare o tenere premuto il telefono. È possibile completare la ricerca utilizzando un’app di ricerca vocale mentre si procede con altre attività. Infatti, secondo WO Strategies, il 42% degli utenti che utilizzano la ricerca vocale, ne fanno uso mentre sono alla guida. 

Non c’è da stupirsi che l’intera prospettiva di utilizzare un’app di ricerca vocale sembri così conveniente.

La ricerca vocale è in crescita

Entro il 2020 la metà di tutte le ricerche su Internet verrà effettuata utilizzando la ricerca vocale. OC&C Strategy Consultants prevede che entro il 2022, il 55% di tutte le famiglie americane disporrà di uno smart speaker per lo shopping vocale.

È evidente che il mancato concentrarsi sulla ricerca vocale per gli E-commerce sarà dannoso. È preoccupante che gli esperti di marketing non abbiano prestato molta attenzione a questa tendenza in crescita.

Per assicurarsi un vantaggio competitivo, è necessario iniziare a prepararsi il prima possibile. Ma come? Ecco un breve elenco di suggerimenti SEO per la ricerca vocale:

  1. Ottimizza la velocità del sito
  2. Differenzia le tue query di ricerca
  3. Costruisci un sito E-commerce mobile responsive
  4. Sfrutta l’utilizzo dello schema markup / dati strutturati
  5. Usa parole chiave a coda lunga
  6. Utilizza più frasi interrogative
  7. Struttura il contenuto per rispondere a domande su determinati argomenti 
  8. Design complessivo ed esperienza d’uso ottimale per il tuo utente sul tuo sito Web

8 fattori che i brand devono considerare per ottimizzare l’e-commerce alla ricerca vocale

1 – Ottimizza la velocità del sito

Quando si tratta di creare un sito Web di E-commerce ottimizzato per la ricerca vocale, la velocità è un fattore determinante. Qualche secondo di caricamento in più può influire sulla tua capacità di coinvolgere i tuoi clienti e fare vendite. Secondo una ricerca condotta da Google nel 2018, il 53% degli utenti mobili lascia un sito che impiega più di tre secondi per caricarsi. 

probabilità di rimbalzo

Per fortuna, migliorare la velocità del sito non è un problema difficile. Tutto quello che devi fare è scoprire esattamente cosa sta causando la bassa velocità. Ci sono molti elementi in un sito Web che influiscono sul caricamento. 

Puoi eseguire un test di velocità del tuo sito Web per scoprire la tua velocità di caricamento ed identificare cosa la sta influenzando, ad esempio, puoi utilizzare il sito WPSeo per scoprire la aree problematiche sia per ricerca desktop sia per ricerca mobile.

Dopo aver identificato i difetti del tuo sito Web, collabora con il tuo sviluppatore per migliorare il tutto.

2 – Differenzia le tue query di ricerca

Le query di ricerca vocale sono leggermente diverse dalle normali query. Ad esempio, potresti digitare qualcosa come “pantaloncini da ciclismo” nella ricerca di Google, ma quando esegui una ricerca vocale potresti dire “Ok, Google, dimmi dove posso trovare i migliori pantaloncini da ciclismo per il prezzo”. Le persone tendono a usare frasi complesse e complete quando usano la ricerca vocale proprio come se stessero conversando con qualcuno. Dovrai dare un’occhiata più da vicino alle tue parole chiave.

Quindi, come fai a sapere quali parole chiave utilizzare?

Inizia facendo una ricerca per parola chiave, scava poi più a fondo per scoprire come vengono utilizzate alcune delle keyword e quelle attualmente utilizzate con la ricerca vocale. Ad esempio, invece di utilizzare query come “miglior hamburger”, usa parole chiave come “i ristoranti che vendono i migliori hamburger di Amsterdam”. Sicuramente, uno dei modi più semplici per creare parole chiave pertinenti è utilizzare parole di innesco:

  • Che cosa?
  • Chi e come?
  • Dove?
  • Quando?
  • Cosa può essere in grado di fare?

Questi suggerimenti sono un ottimo punto di partenza quando si considerano quali parole chiave utilizzare.

3 – Costruisci un sito E-commerce mobile responsive

Non è più un segreto ormai che i telefoni cellulari sono il futuro. Google ha dichiarato, nel 2005, che le ricerche sui dispositivi mobili hanno trionfato sul desktop nel 2015.

statistiche dispositivi

Ciò dimostra chiaramente che l’ottimizzazione della ricerca vocale per dispositivi mobili è fondamentale per il successo del tuo sito Web. La cattiva notizia però, è che la costruzione di un sito Web mobile responsive non è esattamente una passeggiata nel parco. Ci sono vari problemi che affliggono il processo.  Non ti preoccupare, ti guideremo su come poter rendere il più reattivo possibile il tuo sito Web.

Un fattore inoltre determinante è quello di rendere la navigazione facile da capire: usa un testo cristallino nel menù di navigazione. Ciò significa parole semplici che le persone possono capire subito, altrimenti rischierai di confondere il cliente che si arrenderà e lascerà il tuo sito Web. 

Un ottimo metodo per raggiungere questo obiettivo è usare il metodo “breadcrumbs” o anche “percorso di Pollicino” che consiste nel creare collegamenti che seguono il tuo cliente più a fondo nel tuo sito e mostrano il percorso di ritorno alla homepage. Ciò consente una migliore organizzazione della navigazione e offre ai clienti la possibilità di tornare ad una categoria precedente.

breadcrumb

4 – Sfrutta l’utilizzo dello schema markup / dati strutturati

Oltre al contenuto, i motori di ricerca cercano una serie di altri fattori, tra cui i dati strutturati. Idealmente, è necessario utilizzare i markup per fornire nome, prezzo, fascia, disponibilità di magazzino e dimensioni del prodotto. Non influiranno sulle tue classifiche e i tuoi visitatori non la vedranno, ma ti darà un vantaggio rispetto ai tuoi concorrenti. 

Quindi, il markup dei dati strutturati ti aiuterà in due modi:

  • Aiuta i motori di ricerca a comprendere la funzione e lo scopo della pagina. Se, ad esempio, la tua pagina vende filtri doccia, i dati strutturati aiuteranno i motori di ricerca a riconoscerli come un prodotto di vendita e non come un post sul blog sui filtri doccia.
  • I dati strutturati aiutano a migliorare l’aspetto dell’elenco di ricerca organico fornendo risultati di ricerca avanzati. Questi miglioramenti possono includere, classificare stelle e immagini dei prodotti, prezzi e disponibilità e molto altro per aiutarti a distinguerti dalla massa.

5 – Usa parole chiave a coda lunga

Le query vocali sono simili ad una conversazione, in sostanza sono molto più lunghe rispetto alla semplice query di testo. Quindi, in pratica, per ottenere più impressioni, dovrai avere parole chiave più lunghe.

6 – Utilizza più frasi interrogative

L’essere umano è naturalmente curioso, vuole mettere in discussione le cose e trovare le risposte alle sue domande. In effetti, secondo il colosso della ricerca, c’è un aumento del 61% su base annua sulle frasi a domanda. Quest’ultime includono parole come cosa, chi, come e quando.  Ad esempio, quando conversi, non dirai semplicemente “Bill Gates”. Molto probabilmente farai una domanda per aiutarti a capire qualcosa in più su Bill Gates.

Ad esempio, chiederai:

“Chi è Bill Gates?”

“Quanto è ricco Bill Gates?”

“Quando ha iniziato la sua carriera Bill Gates?”

Questo perchè porre domande ti aiuta a ottenere una risposta più chiara rispetto a quando lasci semplicemente le cose ambigue.

7 – Struttura il contenuto per rispondere a domande su determinati argomenti 

L’uso di parole chiave a coda lunga e frasi interrogative è un modo per entrare nella testa degli utenti. Ma, una delle tecniche migliori per entrarci davvero è quello di creare contenuti ad hoc che rispondano alle loro domande più frequenti.

faq

Questa non è la cosa più semplice da fare, principalmente perchè richiede di ascoltare attentamente le persone quando parlano e strutturare di conseguenza i contenuti che rispondano alle loro domande. Puoi utilizzare strumenti come FAQFox per trovare tali domande, scansionare e scegliere ciò che è pertinente per te. Altrimenti, potresti cercare nei forum popolari e vedere che cosa le persone vogliono sapere. 

8 – Design complessivo ed esperienza d’uso ottimale per il tuo utente sul tuo sito Web

Hai circa due secondi di tempo per attirare le persone interessate a ciò che stai offrendo. Sono due secondi per guidare le persone nel tuo sito di E-commerce per convincerle a navigare ancora più a lungo e, possibilmente, anche acquistare un prodotto o due. Per ogni secondo successivo, perdi il 10% dei tuoi visitatori e potenziali clienti. 

Con così poco tempo a disposizione, ovviamente vorrai assicurarti di ottenere il miglior risultato possibile. Per garantire che i visitatori rimangano abbastanza a lungo, è necessario migliorare il design generale del sito Web e performare l’esperienza dell’utente.

Quindi, dalle cose apparentemente banali come i tempi di caricamento del sito, vorrai e dovrai sicuramente pensare a ogni singolo aspetto in modo da poterlo ottimizzare per essere più attraente per gli spettatori e migliorare al massimo l’esperienza di navigazione sul tuo sito.

Conclusioni

La tecnologia smartphone e l’avvento della ricerca vocale hanno cambiato il nostro comportamento di ricerca. In qualità di imprenditore E-commerce, devi fare uno sforzo supplementare per ottimizzare il tuo sito per la ricerca vocale abbastanza presto, prima che quest’ultima sostituisca la ricerca basata su testo.

Con le tecniche di ricerca sempre più all’avanguardia e sempre più accurate, il segreto per superare la concorrenza e generare più lead è essere pronti ad affrontare la ricerca vocale, nella maniera più ottimizzata possibile. Ovviamente, questo articolo non è un elenco esaustivo, ma ti aiuterà sicuramente ad iniziare.

Related Posts

Lasciaci le tue informazioni

sarai ricontattato al più presto
Dichiaro di aver letto la Privacy Policy e acconsento al trattamento dei dati personali.

Lasciaci le tue informazioni

sarai ricontattato al più presto