3 Motivi per monitorare gli annunci dei tuoi competitor

Gli annunci della rete di ricerca di Google rappresentano ormai un mercato altamente competitivo.

Per questo motivo,  “spiare” gli Annunci ADS dei tuoi concorrenti può aiutarti a conoscere con precisione le loro campagne pay-per-click (PPC) e comprendere cosa stiano facendo. 

Informazioni che possono essere utili sia in fase di costruzione di una campagna sia nel suo seguito.

Non c’è niente di male nel fare una piccola indagine sulle azioni dei tuoi concorrenti, anzi, andrebbe considerato come un “To Do” nella pianificazione della propria strategia aziendale.

Cerchiamo di comprendere meglio il perché…

Perché è importante monitorare la concorrenza?

Nel caso di Google Ads, il monitoraggio dei concorrenti ti consente di sapere quando i tuoi diretti concorrenti stanno lanciando una nuova campagna di ricerca su Google Ads, in modo tale da poter pianificare i tuoi passi successivi e rispondere per mantenere visibile il tuo annuncio e il tuo Brand. Inoltre, sapendo come e quando i concorrenti pianificano e lanciano i loro annunci, potrai raccogliere preziose informazioni che ti aiuteranno a costruire campagne efficaci e competitive.

Chiariamo un aspetto: osservare gli annunci dei concorrenti non dovrebbe essere una sfida o un compito che richiede troppo tempo. 

Si possono sempre utilizzare Tool di monitoraggio in grado di tracciare automaticamente gli annunci dei concorrenti al tuo posto, in modo da poter individuare facilmente quando i competitor lanciano nuove campagne su Google, quando usano nuove parole chiave, conoscere il messaggio dei loro annunci o addirittura sapere se stanno inviando gli utenti verso landing page su misura con keyword specifiche.

Esploriamo più a fondo l’argomento e vediamo i tre motivi principali per monitorare gli annunci ADS dei concorrenti:

1: Monitorare gli annunci dei concorrenti ti aiuta a trovare nuove parole chiave

Se stai utilizzando delle parole chiave giuste per il tuo business, allora le tue campagne PPC avranno successo. Rappresentano le fondamenta di ogni campagna PPC.

Quando si costruisce una nuova campagna da zero, però, può essere una sfida trovare un primo elenco di parole chiave. 

Hai bisogno di monitorare i tuoi competitor.

Il tracciamento automatico degli annunci dei concorrenti ti fornisce infatti utili informazioni sulle parole chiave da loro utilizzate, così come i dettagli sulle loro posizioni nel Ranking di Google. 

In questo modo saprai esattamente come realizzare la tua campagna tenendo conto di dati comparabili e avendo in mente qual è la tua posizione effettiva su Google e quali sforzi possono essere fatti per superare le posizioni e le strategie dei concorrenti.

Ma non finisce qui…

Supponiamo che tu abbia un elenco di parole chiave che utilizzi regolarmente.

Potresti perderti altre rilevanti parole chiave che non ti sono venute in mente in origine ma che i tuoi concorrenti stanno sfruttando. Con il monitoraggio dei competitor potresti scoprirle ed aggiungerle alle tue campagne.

Ipotizziamo che Asana sia un nostro concorrente. 

Tracciando automaticamente l’attività dei competitor su Google Ads si può avere una visione d’insieme dell’annuncio di ogni concorrente, in modo da poter scoprire il suo copy, la parola chiave della campagna e la posizione attuale su Google.

2: Monitorare gli annunci dei concorrenti ti aiuta a scrivere annunci migliori

Tenere d’occhio le campagne PPC dei tuoi concorrenti può aiutarti a creare degli annunci migliori.

Per esperienza, sappiamo che un ottimo annuncio può portare tonnellate di traffico. 

Annunci in grado di distinguersi vengono cliccati, migliorando di conseguenza le performance delle campagne e contribuendo ad incrementare i tassi di conversione. 

Ecco perché è importante padroneggiare la propria scrittura. Ma come fare?

Anche in questo caso, un modo per migliorare le prestazioni del tuo copy è monitorare gli annunci dei tuoi concorrenti, per vedere come vengono “scritti” e cosa funziona per loro.             

Analizza gli annunci di tutti i concorrenti, studia le loro tattiche cercando di rispondere ad alcune domande: usano i numeri? Offrono sconti? Si concentrano sulle esigenze del cliente? Utilizzano frasi più personali? Le descrizioni degli annunci sono super specifiche?

Facciamo un esempio.

Se un concorrente menziona un prezzo più basso nel suo annuncio o un’offerta speciale, come nell’immagine sottostante, allora potresti pubblicizzare un’offerta migliore per convincere le persone a cliccare.

Inoltre, puoi cercare di scoprire se i tuoi concorrenti usano parole accattivanti come ” gratuito”; “ora” o se usano parole efficaci come “tu” per migliorare le prestazioni dei propri annunci.

Insomma, puoi studiare cosa funziona per loro e lasciarti ispirare dagli annunci e dalle loro tattiche di scrittura.

3: Monitorare gli annunci dei concorrenti ti aiuta a migliorare le tue landing page

Il terzo motivo per tracciare automaticamente gli annunci dei tuoi competitor è quello di migliorare il tuo funnel. 

Monitorare le landing page dei tuoi concorrenti ti permette di scoprire come stanno convertendo il traffico, aiutandoti a migliorare il tuo funnel e a promuovere efficacemente il tuo business.

Inoltre, potresti voler sapere se i vostri concorrenti stanno creando delle landing page su misura per i loro lead, concentrandosi su parole chiave specifiche. 

Potresti farti “ispirare” dagli sforzi dei tuoi concorrenti e vedere cosa potrebbe funzionare anche per il tuo caso.

Ad esempio, un concorrente potrebbe indirizzare un utente direttamente ad un prodotto/servizio dopo aver attirato la sua attenzione con un copy potente, sottolineando il prezzo scontato. Una volta che il lead atterra sulla landing page direttamente dagli annunci, c’è un’alta probabilità che prenda una decisione di acquisto.

Per questo motivo è necessario conoscere le pagine di destinazione degli annunci concorrenti.

Conclusioni

In uno scenario sempre più competitivo il monitoraggio dei propri concorrenti è diventato un aspetto da considerare nelle proprie scelte strategiche. Anche e soprattutto per gli annunci della rete di ricerca di Google. 

È quindi importante scoprire quali parole chiave rilevanti vengono sfruttate, come vengono creati gli annunci e con quale frequenza vengono lanciati dai nostri diretti competitor. E’ altrettanto utile  indagare le informazioni che vengono condivise o quale call to action potrebbe suscitare l’interesse di un utente.

Non dimenticare, non c’è niente di male nel fare una piccola indagine sulle azioni dei tuoi concorrenti.

Vorresti mettere in pratica i nostri consigli ma non sai come fare? Contattaci e ti aiuteremo a migliorare le tue performance.

Related Posts