11 Suggerimenti per incrementare il CTR in Google Ads

Uno dei principali KPI che contraddistingue le campagne di successo in google ads è l’alta percentuale del CTR. Perché è così?

Elevate percentuali di CTR significano maggiore rilevanza dell’annuncio e Google ama particolarmente la pertinenza fra query dell’utente e annuncio google ads. CTR elevati contribuiscono anche direttamente al costo per clic e al punteggio di qualità.

Ovviamente è importante non perdere la concentrazione su ciò che conta davvero, sulle conversioni e sul tasso di conversione. I clic non sono sempre ciò che è importante, è l’azione che vuoi che il ‘clicker’ faccia ad essere importante.

Dunque, cosa fare per migliorare il CTR dei tuoi annunci?

Ci sono un sacco di cose che puoi fare, di seguito abbiamo raccolto gli 11 modi più efficaci per aumentare i tuoi CTR.

Questi suggerimenti rapidi ti garantiscono risultati migliori, immediatamente.

1 – PERTINENZA FRA KEYWORD E ANNUNCIO

Supponiamo che il prodotto che stai vendendo sia un “cappotto di lana” e che un utente digiti “giacca di lana”; secondo te è più probabile che clicchi su un annuncio che dice “ Cappotto di lana di altissima qualità” o uno che riporta “ Giacca di lana di altissima qualità”?

Quasi sicuramente farà click sul secondo tipo di annuncio in quanto la parola chiave ricercata appare nell’annuncio stesso.

Pertanto l’ideale è creare gruppi di annunci con poche parole chiave mirate che abbiano massima coerenza fra di loro e con i testi degli annunci.

2 – SCRIVI ANNUNCI CONVINCENTI

Includere le parole chiave nei titoli e nel testo pubblicitario aiuterà i tuoi annunci a classificarsi meglio per termini specifici, ma questo non è sempre sufficiente per aumentare i CTR.

Hai bisogno di un copy dell’annuncio che venda davvero.

Il titolo è il più grande driver di azione per il tuo annuncio, deve contenere parole chiave pertinenti ed essere convincente.

Il mio consiglio è quello di avere 2 annunci espansi e un adattabile per ogni gruppo di annunci e farli competere l’uno con l’altro per testare i CTR.

Ciò ti aiuterà a scoprire approfondimenti e idee per continuare a perfezionare e migliorare i tuoi annunci. Inoltre, non aver paura di mettere in pausa gli annunci che non si comportano bene come gli altri.

3 – GENERA URGENZA CON I COUNTDOWN

I timer per il conto alla rovescia sono in gran parte trascurati quando si tratta di annunci Google, invece possono fare molto per convincere la gente a fare clic sui tuoi annunci. Essi, inoltre, possono aumentare le conversioni anche sulla tua pagina di destinazione.

Snippet countdown
Snippet countdown

Sono facili da incorporare nei tuoi annunci attuali e nelle giuste circostanze (Black Friday, Cyber ​​Monday e altre vendite) possono avere un impatto enorme sui CTR e sulle conversioni.

Puoi aggiungere un timer ai tuoi annunci aggiungendo lo snippet “{=” e apparirà un pop-up dove puoi scegliere tra alcune opzioni come la data di inizio e di fine per il tuo timer.

4 – KEYWORDS NELL’URL DI VISUALIZZAZIONE

Molti trascurano l’importanza delle parole chiave nell’URL di visualizzazione e, sebbene si tratti di un piccolo dettaglio, tutto conta quando si combatte per ottenere CTR migliori.

Mettere la parola chiave principale nell’URL del tuo annuncio dà ai lettori un altro indizio che il tuo annuncio è pertinente alla loro ricerca (dopo averlo visto nei titoli e nelle descrizioni).

Quando lo vedono, possono essere più certi che il tuo annuncio fornirà esattamente ciò che stanno cercando.

5 – USA LE ESTENSIONI DI ANNUNCIO

Google offre un sacco di opzioni per le tue estensioni e dovresti approfittarne. Le estensioni completano l’annuncio e occupano più spazio nella pagina dei risultati dei motori di ricerca (SERP), quindi ha senso sapere come potrebbero aumentare i tuoi CTR.

Tutti dovrebbero usare le estensioni sitelink. Tutti. Non solo aiutano il tuo annuncio a occupare più spazio ma consentono agli utenti di fare clic direttamente su aree specifiche del tuo sito che li interessano.

Ci sono molte altre estensioni fra queste menzioniamo: i callout, gli snippet strutturati e le estensioni di prezzo, molto importanti se hai un ecommerce.

6 – ALZA I BID

Aumentare le offerte può essere il modo più veloce (ma anche il più costoso) per aumentare i CTR.

Questa è la strategia di cui a nessuno piace parlare perché è sgradevole ma a volte è necessaria. Le tue offerte potrebbero essere l’unica cosa che spingerà il tuo annuncio dalla posizione 9 alla posizione 3 (e una volta che sei lì, puoi provare gli altri 10 modi per aumentare il CTR).

7 – CONOSCI IL TUO PUBBLICO

Prima ancora di pensare a scrivere un testo pubblicitario, devi conoscere il tuo pubblico.

Conoscere il tuo pubblico può portarti a scrivere annunci sui quali è più probabile che facciano clic.

Se sai:

  • Chi sono
  • Dove si trovano online (blog che leggono, siti che visitano, ecc.)
  • Come scelgono e confrontano i prodotti nella tua categoria
  • Quello che vogliono veramente
  • Ciò a cui non danno importanza

Sarai in grado di scrivere annunci super mirati che avranno elevate percentuali di CTR.

In che modo ESATTAMENTE puoi ottenere quel tipo di informazioni?

Ci sono due cose che puoi fare:

  1. Fai ipotesi
  2. Parla con i tuoi clienti

La linea di fondo è che dovrai testare. Sarai in grado di raccogliere un sacco di informazioni utilizzabili da ricerche e conversazioni, ma torna sempre ai test.

8 – USA I SIMBOLI (QUANDO PUOI)

Ogni volta che puoi usare qualcosa di diverso dalle lettere standard (©, ®, $, ecc.) Dovresti.

A volte questo può essere un motivo per cui il tuo annuncio non viene approvato ma, se riesci a farlo funzionare, può essere un altro modo per ottenere un CTR leggermente migliore.

9 – USA LE INIZIALI MAIUSCOLE

Rendi maiuscole le prime lettere nelle descrizioni degli annunci. Sempre.

Perché? Perché danno una maggiore leggibilità.

Annuncio con e senza maiuscole
Annuncio con e senza maiuscole

Decidi tu. Su quale dei due cliccheresti?

10 – PAROLE CHIAVE NEGATIVE

Questa è sicuramente una soluzione indiretta per aumentare i tassi di CTR, ma comunque una soluzione.

L’idea alla base di questo suggerimento è di interrompere le spese inutili per le parole chiave che non generano clic o conversioni (parole chiave non correlate), riducendo così le impressioni inutili e aumentando il CTR.

11 – RENDI UNICA LA TUA OFFERTA

Cosa differenzia la tua offerta da tutti gli altri che pubblicano annunci al tuo fianco? Gli sconti? Le prove gratuite?

Devi renderlo chiaro e molto visibile nel tuo annuncio perché attirerà gli utenti a scegliere il tuo annuncio sul resto.

Metti alla prova la tua proposta di vendita e scopri cosa crea più appeal e dunque ti consente di ottenere più clic.

Se stai utilizzando uno sconto, prova a utilizzare “Sconto del 20%” in un annuncio e “Sconto di €10” in un altro. Non aver paura di essere creativo. Anche l’umorismo vende 🙂

Related Posts